Castellammare, Radio Panthakù: la radio dei bambini

Il Coronavirus non ferma la forza di volontà dei bambini. Potrebbe riassumersi in questa frase la grande prova data da alcuni studenti della scuola media Luigi Denza di Castellammare di Stabia, nell’ambito del progetto Ai.Bi. Amici dei Bambini Panthakù, che sabato sono andati in onda su Radio Panthakù.

Un esempio di carattere, di voglia di non arrendersi e tornare alla normalità, che ci arriva dai più piccoli e che deve fare da sprono a tutti noi. Una vera e propria lezione di vita a portata di radio, anzi, di web radio.

La lezione di Radio Panthakù

Hanno tra gli undici e i dodici anni e senza far niente non riescono proprio a starci. Lo scorso ottobre nelle aule della loro scuola, l’istituto Luigi Denza, alla periferia di Castellammare di Stabia, hanno iniziato a partecipare con entusiasmo al progetto della web radio Panthakù, uno dei laboratori inclusi nel progetto di Ai. Bi. Amici dei Bambini Panthakù. Educare dappertutto, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile, e per combattere la noia a distanza e grazie alla chat di WhatsApp, gli aspiranti giornalisti continuano, anche in questi giorni difficili, a scambiarsi opinioni e ad “allenarsi” con interviste e riflessioni on air.

Ma oltre al lavoro di redazione fatto rigorosamente in smart working, i ragazzi sono riusciti nella giornata di sabato scorso, ad andare in onda con la loro trasmissione. Una puntata tutta dedicata al Coronavirus. A distanza, gli speaker di questa diretta, Antonio De Napoli di II media e Chiara Coda di I media hanno fatto compagnia agli ascoltatori, lanciato brani musicali e introdotto le interviste realizzate da Ciro Gargiulo e Francesco Narciso. Un lavoro di redazione a cui hanno partecipato anche Salvatore Cuomo, Daniele Angellotti, Sharon Squidieri. Studiando, leggendo guardando le serie televisive, mettendo le mani in pasta, giocando, vedendo la vita passare dietro la finestra: ecco come stanno trascorrendo le giornate i piccoli giornalisti in erba.

Radio Panthakù - Bambini

I piccoli speaker di Radio Panthakù

Quando è iniziata l’emergenza “sembrava – spiegano i ragazzi durante la trasmissione – che il coronavirus, dovesse essere una faccenda momentanea ed invece anche qui in Italia come nel resto del mondo abbiamo iniziato a piangere i morti e a contare i contagiati. Ci siamo commossi tutti quanti nel vedere le immagini di medici e infermieri , ai quali va il ringraziamento mio e di tutti noi, per il lavoro che fanno. Purtroppo anche la nostra città ha fatto i conti con persone decedute e con la morte di un medico di famiglia Giovanni Tommasino, una persona speciale che il virus si è portato via”.

Tre le scuole coinvolte nel progetto due di Salerno , l’istituto Montalcini, e l’istituto Calcedonia, e la Denza di Castellammare. Un lavoro di squadra tra operatori e studenti, un lavoro di smart working redazionale fatto attraverso gli strumenti che la tecnologia offre. Insieme alle operatrici le giornaliste Angela Longobardi per Castellammare e Federica D’Ambro per Salerno , coordinate dalla dottoressa Antonella Spadafora responsabile Ai.Bi. Amici dei Bambini Campania, i ragazzi hanno portato avanti il lavoro iniziato ad inizio anno scolastico. Sperano gli studenti dell’istituto Denza , diretto dalla preside Fabiola Toricco, “che tra qualche mese , noi possiamo dire in coro : ‘è andato tutto per il meglio”.

Spenti i microfoni già si lavora alla prossima diretta, per chi volesse riascoltarli può farlo collegandosi al link https://www.spreaker.com/show/i-c-calcedonia-montalcini-e-denza

avatar

Antonio Di Martino

Nato a Castellammare di Stabia. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania, dal 2015 inizio il mio percorso di collaborazione con diverse testate giornalistiche e radiofoniche. Dal 2019 sono direttore di ZonaCalcio.net e dal 2020 collaboro con StabiaPost.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *