Fase 2, folla sul lungomare: linea dura del Sindaco Cimmino

Liberi tutti? Neanche per sogno. Il sindaco Gaetano Cimmino avvisa i cittadini ed impone lo stop categorico agli affollamenti che ieri hanno contraddistinto l’inizio settimana sul lungomare stabiese. Preannuncia misure restrittive il primo cittadino, che sta limando gli ultimi dettagli di un piano di mobilità funzionale all’emergenza Covid. “Troppa gente in strada, troppi assembramenti” evidenzia il sindaco in un video diffuso sulla sua pagina social.
Linea dura, dunque, per evitare che gli sforzi e i sacrifici compiuti negli ultimi mesi vengano vanificati.

Alla prima giornata di allentamento del lockdown in troppi hanno affollato le strade della città e non solo nelle due fasce orarie previste per l’attività motoria. Il primo cittadino ha commentato con amarezza le immagini della giornata di ieri che ritraggono una città ritornata a vivere, quasi, a pieno regime.

Il Sindaco Cimmino ha fatto chiarezza sull’ultimo Dpcm che ha generato, a suo dire, non poca confusione e incertezza tra i cittadini. “Sono quattro – ha ricordato – i motivi per cui è possibile uscire: lavoro, salute, acquisto di generi di prima necessità e visite ai congiunti”.
Non un “liberi tutti” ma un appello al senso di responsabilità dei cittadini che sono chiamati a compiere ulteriori sforzi per non disperdere i risultati raggiunti.

Pertanto, il primo cittadino ha annunciato che farà ricorso agli strumenti che l’ultimo Dpcm ha affidato ai sindaci per contrastare un eccessivo afflusso di gente in strada. Il Decreto infatti consente agli amministratori locali di disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare il rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale.
Un invito, quindi, a non cantar vittoria e a mantenere alta l’attenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *