Sinistra Italiana: “Gli arresti di Marano lasciano l’amaro in bocca”

Un plauso agli inquirenti, alle forze dell’ordine, alla magistratura per il grande lavoro svolto in questi anni che hanno condotto gli arresti di Marano che di fatto hanno Sgominato il clan Polverino, portando in carcere il reggente dello stesso clan e altri 15 persone. Il clan Polverino, da oltre un trentennio operante nella zona di Marano di Napoli, Quarto e comuni limitrofi ha avuto una battuta d’arresto e questa è una buona notizia.

Ciò che lascia l’amaro in bocca è che in modo indisturbato lo stesso continuava a sostenere economicamente le famiglie dei killer, di Giancarlo Siani, anche durante il periodo della faida tra Polverino e Orlando. Le famiglie di Ciro Cappuccio e Armando Del Core, entrambi condannati in via definitiva all’ergastolo in qualità di esecutori materiali dell’omicidio di Giancarlo Siani, il cronista de Il Mattino trucidato la sera del 23 settembre 1985 ricevevano un vero e proprio vitalizio dalla camorra, fa male sentirlo e non è nemmeno una novità.

Bisogna oggi più che mai provare a mettere le mani sui patrimoni di quelle che sono diventate delle vere e proprie holding finanziarie, il salto di qualità della camorra continua a generare milioni su milioni e se non si ferma quel traffico di denaro che genera denaro continueremo a parlare di poteri criminali per il prossimo trentennio. Servono procedure più snelle per il sequestro e la confisca dei capitali illeciti e la presenza dello Stato in aree del Paese sotto il controllo non solo criminale dell’antistato. Servono procedure più snelle per le assegnazioni allo Stato e al Terzo settore con il riutilizzo ai fini sociali per restituire alle comunità cio’ che la criminalità organizzata ha tolto.A Paolo e ai familiari tutti di Giancarlo la solidarietà e un grazie per aver fatto vivere il messaggio di un ragazzo che attraverso i suoi scritti ha dato linfa e coraggio ad a tante generazioni.

Alle istituzioni , a partire da Marano di Napoli spetta anche il compito promuovere momenti di confronto e di discussioni collettive favorendo ed accompagnando quell’ impegno civile , quell’ antimafia sociale come migliore argine a tutte le mafie che sopprimono i diritti di intere comunità ed è per questo che il contrasto a tutte le mafie è una questione nazionale.

Tonino Scala coordinatore regionale Sinistra Italiana
Stefania Fanelli, consigliere comunale Marano Sinistra Italiana – LeU

avatar

Antonio Di Martino

Nato a Castellammare di Stabia. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania, dal 2015 inizio il mio percorso di collaborazione con diverse testate giornalistiche e radiofoniche. Dal 2019 sono direttore di ZonaCalcio.net e dal 2020 collaboro con StabiaPost.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *