Castellammare, emergenza San Leonardo. L’appello di Scala: “È insostenibile. Fate presto!”

Basta. La vicenda del Pronto soccorso del San Leonardo è diventata insostenibile: Fate Presto!

Così, Tonino Scala, in un post apparso sui suoi canali social:

“La situazione del Pronto Soccorso del San Leonardo si fa ogni giorno più drammatica.
La denuncia, l’ennesima, fatta da una sigla sindacale, di un rischio contagio tra utenza e operatori, quando da marzo parliamo di separazione del percorso bianco da quello sporco, merita vendetta.
La situazione ormai si fa sempre più insostenibile, ritardi incomprensibili ed inaccettabile di lavori, annunciati e mai iniziati.
A questo si aggiunte le questioni a tutte note, divenute ormai croniche, che rendono tutto ancor più difficile una vicenda già di per sé tragica.
Gli operatori sanitari vanno tutelati e non dati in pasto al “Covid-19″.
Ancora oggi parliamo di forniture di Dpi carenti.
A questo si aggiunge l’entrata indiscriminata dei parenti che sostano vicino agli ammalati sospetti positivi senza nessuno tipo di filtraggio, che sta, questo lo dicono i dati dei contagi, alimentando un vortice che nessuno, stando alle vicende ormai note, riuscirà a fermare se non si mette un freno.
Il personale è allo stremo, la dotazione organica è insufficiente e non possiamo rischiare anche di farlo ammalare.
Sindaco se ci sei batti un colpo, fatti sentire.
È necessario un intervento ad horas con i vertici dell’Asl e con l’assessore alla Sanità.
La denuncia fatta oggi è di una gravità inaudita, non si può continuare così.
Fate Presto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *