Castellammare, la consigliera Maresca: “Svilimento del San Leonardo”

Castellammare di Stabia – Si torna a discutere di emodinamica. Nei giorni scorsi già il consigliere comunale Tonino Scala (LeU) aveva sollevato la questione relativa ai 10 milioni di euro di investimenti destinati all’ospedale San Leonardo a cui il direttore generale dell’Asl Na 3 Sud aveva fatto formalmente riferimento nel corso di un’intervista con il Sindaco Gaetano Cimmino.

Oggi a parlarne è la consigliera di maggioranza Enza Maresca che ricorda la promessa scandita a chiare lettere dal direttore Sosto. “L’istituzione dell’emodinamica nell’ospedale San Leonardo – esordisce la consigliera – sembrava ad un punto di svolta. E invece eccola apparire d’un tratto nel Covid Hospital di Boscotrecase. Mentre a Castellammare un iter avviato nel 2016 e un progetto esecutivo approvato nel 2018 non bastano a sbloccare un servizio di vitale importanza per l’ospedale, per gli utenti del San Leonardo e per tutti i cittadini.”

È trascorso poco più di un mese dalla promessa del direttore generale Sosto di includere l’emodinamica in un unico grande progetto di riqualificazione del San Leonardo. La struttura stabiese avrebbe dovuto beneficiare di un investimento di 10 milioni di euro per il potenziamento della struttura al termine dell’emergenza Covid.

“Una scelta che già avevo definito discutibile – continua la consigliera – in quanto da due anni è tutto pronto per avviare le procedure per l’attivazione di un servizio essenziale per la prevenzione e la cura delle malattie coronariche. E poi ora l’ultima sorpresa: l’emodinamica prende il via a Boscotrecase, a soli 8 km da Castellammare. Sarà forse il preludio all’ennesima presa in giro dell’Asl? Sarà la conferma dell’ennesimo svilimento dell’ospedale San Leonardo, sempre più maltrattato dalla classe dirigente dell’azienda? Mi auguro di essere presto smentita, ma da troppi anni ormai sull’emodinamica non abbiamo riscontri concreti da parte dell’Asl.”

La consigliera Maresca fa sapere che continuerà a battersi, con il sostegno del sindaco Cimmino, per l’istituzione dell’emodinamica nell’ospedale San Leonardo e per la valorizzazione delle eccellenze. “L’Asl non ha più scuse: è arrivato il momento di passare ai fatti e di dare risposte ai cittadini stabiesi. Siamo stufi delle solite promesse da marinaio.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *