L’alimentazione ai tempi della quarantena: i consigli per la dieta

Il coronavirus e la quarantena forzata hanno scatenato l’incubo dieta per gli italiani alle prese con una vita completamente diversa. In questi giorni in casa prendere chili in più è un rischio in agguato, con conseguenze non solo sulla linea, ma anche sullo stato di benessere.

L’importanza di una buona “dieta” in tempo di coronavirus.

Ci siamo ritrovati improvvisamente senza palestra, senza momenti di convivialità e senza le corse quotidiane della nostra vita frenetica. Risultato? Fame nervosa! Sgranocchiare cibi fuori pasto si trasforma in un passatempo dettato dalla noia e diventa difficile prendersi cura della propria forma e, di conseguenza, provvedere al nostro benessere.

La forza di volontà è il primo elemento da mettere in gioco per affrontare al meglio questa situazione molto particolare, seguita da poche ma preziose regole alimentari che ci possono aiutare a mantenere una dieta sana ed equilibrata.

Il concetto principale che ci teniamo a chiarire e che rappresenta da sempre il nostro modus operandi, è che non bisogna mai associare la parola “dieta” a “sofferenza”. L’etimologia della parola dieta è da ricondursi al greco δίαιτα (diaita), che significa modo di vivere, stile di vita. Seguire una alimentazione sana, quindi, non deve essere una penitenza, ma un modo di approcciarsi alla vita e di volersi bene: i benefici di una dieta salutare sono enormi sia per il corpo sia per la mente.

È importante chiarire che non esiste nessun alimento prodigio e nessuna dieta miracolosa che ci possano rendere immuni al Covid-19, ma ovviamente aiuta molto avere un organismo in salute, capace di far fronte e di combattere con maggior tenacia alla malattia. Ecco, quindi, alcuni consigli che ora più che mai possono essere utili per tutti.

Vitamine e Sali Minerali sono fondamentali

Il punto di partenza per un’alimentazione equilibrata è, come diciamo sempre, mangiare frutta e verdure 5 volte al giorno. Come farlo? Una porzione di verdure a pranzo e una a cena; un frutto a colazione oppure come spuntino; un frutto dopo pranzo e un altro dopo cena oppure nel pomeriggio…ecco raggiunto il nostro obiettivo!

È consigliabile mangiare frutta e verdure di stagione, preferire il prodotto fresco a quello surgelato e preferire la cottura a vapore, per conservare intatte le proprietà degli alimenti.

La vitamina C è fondamentale, in quanto aiuta il nostro sistema immunitario: quindi via libera a spremute, centrifugati e estratti di arance, limoni, kiwi e melograno.

La vitamina A riduce lo stress ossidativo e rafforza l’immunità a livello dell’apparato respiratorio, organo bersaglio del Covid-19; è presente soprattutto negli alimenti di origine animale, nel fegato, nel latte e derivati e nelle uova. In molti alimenti di origine vegetale sono contenuti invece i carotenoidi, precursori della vitamina A: frutta e verdura di colore giallo, rosso e arancione.

La vitamina D è immuno-modulante, stimola cioè il sistema immunitario a produrre molecole che hanno una forte azione antibatterica. Si trova nel salmone, nelle sardine, nel pesce spada e nel tonno.

Anche le vitamine del gruppo B hanno effetti positivi sul sistema immunitario e si trovano soprattutto nel fegato, nel tuorlo d’uovo, frutta secca, cavoli, broccoli, legumi e pesce azzurro.

Alimentazione - Dieta

È il momento di cambiare regole in cucina! Viva la creatività!

Un altro consiglio molto importante è quello di essere creativi in cucina! In questo periodo in cui è consigliabile andare a fare la spesa meno possibile, dobbiamo imparare ad utilizzare quello che abbiamo a casa in modi diversi, così da non annoiarci nel mangiare sempre le stesse cose. Comprando delle patate, per esempio, potrete cucinarle come contorno, farne una purea o una vellutata. I legumi possono essere usati in una zuppa, ma anche per fare degli ottimi burger vegetali o polpette con verdure. Ananas, frutti rossi e avocado possono essere uno spuntino, ma anche un ottimo ingrediente per un’insalatona.

Inoltre vi consigliamo di usare piatti piccoli e colorati: davanti a un piatto piccolo e fondo, ma pieno di cibo ci sembrerà di mangiare di più. Anche per il gelato vale lo stesso. Spegnete la tv e il cellulare mentre mangiate, il cervello se distratto ci segnala più lentamente il senso di sazietà.

Da non sottovalutare, nell’alimentazione, anche l’apporto di acqua: idratarsi correttamente è altrettanto importante ed è meglio farlo ad intervalli regolari.

È fondamentale bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, che possono essere così distribuiti:

  1. Appena svegli
  2. Prima dello spuntino
  3. Dopo lo spuntino
  4. Durante il pranzo
  5. Prima della merenda
  6. Dopo la merenda
  7. Durante la cena
  8. Prima di andare a letto
avatar

Le Nutrizioniste

Le Nutrizioniste Dott.ssa Lucia Scarica Dott.ssa Teresa Desiderato Biologhe della nutrizione Corso Vittorio Emanuele 158 c/o centro ME.DI., Castellammare di Stabia Noi siamo quello che mangiamo: la nostra dieta non è un sacrificio ma uno stile di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *